Come creare un sito Web professionale e che sia efficace per la tua attività?

Essere presenti su Internet è facile, ma quali sono i fattori e i strumenti che rendono un sito web aziendale profittevole e non una perdita di tempo. Continua a leggere l’articolo…

La tua azienda ha bisogno di un sito web. Ecco come costruirne uno.

  • Costruire un sito Web per piccole e medie imprese è importante per informare il pubblico, spiegare il valore della propria attività, aumentare la visibilità del marchio e favorire le vendite.
  • Per creare un sito Web aziendale, devi prima scegliere un nome di dominio e un web hosting sicuro. Quindi, ottimizza il tuo sito Web per migliorare le classifiche dei motori di ricerca e guidare il traffico.
  • Mantieni aggiornato il tuo sito Web e ottimizzato per i dispositivi mobili. Inoltre, assicurati che la velocità del tuo sito sia adeguata per migliorare le classifiche dei motori di ricerca.
  • Abbiamo creato questo articolo pensando ai titolari di piccole imprese che desiderano creare un sito Web o migliorare il proprio sito Web esistente.

Non è più possibile gestire un’attività, nemmeno in mattoni, senza una presenza sul web. I consumatori si rivolgono a Internet per qualsiasi cosa, dalla ricerca sui prodotti alla posizione e all’orario di apertura. Anche solo un sito Web semplice e ben progettato può darti un vantaggio nel tuo campo e, se hai prodotti da vendere, il tuo sito può aprire nuovi mercati ed espandere la tua attività in modo economico e semplice.

I software di progettazione del sito Web si è evoluto per essere facile da usare per chiunque. Non è necessario conoscere la programmazione per sviluppare un sito internet attraente e funzionale. Indipendentemente dal programma o piattaforma che usi, devi solo seguire alcune regole e suggerimenti di base per dare al tuo sito web un aspetto professionale, renderlo facile da trovare e mostrare alla tua azienda la migliore luce.

Ecco la nostra guida dettagliata alla creazione di un sito Web aziendale di successo.

creare un sito Web

1. Determina lo scopo principale del tuo sito web.

Un sito Web aziendale generalmente funge da spazio per fornire informazioni generali sulla tua azienda o una piattaforma diretta per l’e-commerce. Sia che tu crei un semplice sito Web che racconta un po’ della tua azienda o un sito di e-commerce più complesso, la cosa più importante che devi fare è dire cosa fa la tua azienda – sulla homepage in termini semplici. Non fare in modo che i clienti si radicino per scoprire se la tua azienda può fare ciò di cui ha bisogno, ha avvertito Erin Pheil della società di progettazione di siti Web Followbright.

Nota del redattore: cercare il giusto servizio di progettazione di siti Web per la tua azienda? Compila il questionario di seguito per far contattare i nostri partner fornitori in merito alle tue esigenze.

“Pensa alla tua esperienza utente specifica e al viaggio che l’utente intraprenderà mentre naviga nel tuo sito”, ha aggiunto Gabriel Shaoolian, CEO dell’agenzia di marketing del sito Web e del marketing digitale Blue Fountain Media. “Qualunque sia l’obiettivo fondamentale del tuo sito Web o qualunque sia l’obiettivo, gli utenti dovrebbero essere facilmente in grado di raggiungerlo e l’obiettivo stesso dovrebbe essere rafforzato mentre gli utenti navigano in tutto il tuo sito.”

Se non prevedi di accettare pagamenti (come Apple Pay) attraverso il tuo sito Web, non avrai molto lavoro da fare per configurarlo. Se sei un rivenditore o un fornitore di servizi e desideri offrire ai clienti la possibilità di pagare online, dovrai utilizzare un servizio esterno per ricevere i tuoi pagamenti, di cui discuteremo più avanti in questo articolo.

2. Decidi il tuo nome di dominio.

Il tuo nome di dominio è una delle funzionalità più importanti del tuo sito web. È l’URL che condividerai con i tuoi clienti attuali e potenziali e promuoverai sui social media. Pertanto, vuoi che sia descrittivo e facile da ricordare e digitare. Cerca di tenerlo breve e evita abbreviazioni, acronimi e numeri, se possibile, per evitare la confusione del cliente.

Devi anche decidere il tuo dominio di primo livello o TLD. Questo è il suffisso alla fine del tuo nome di dominio, come .com, .net o .biz. Tuttavia, negli ultimi anni sono cresciuti nomi TLD non tradizionali. Questi TLD possono essere basati su ubicazione, come .nyc o tipo di attività, come .marketing, .agency o .law. Sebbene questi possano essere descrittivi, .com è ancora il principale obiettivo. Leggi il nostro articolo sulla scelta di un TLD non tradizionale per ulteriori informazioni.

Dopo aver selezionato il nome di dominio, dovrai confermare la sua disponibilità e acquistarlo tramite un registrar di dominio. Questi sono alcuni registrar di domini popolari :

Mentre selezioni il tuo nuovo nome di dominio, controlla i diritti d’autore per assicurarti di non violare il nome protetto di nessun altro. Se l’URL preferito è già stato preso, puoi chiamare l’azienda utilizzandolo e chiedere di acquistarlo da loro o utilizzare un servizio di acquisto del dominio da un’azienda come GoDaddy, che raggiungerà i proprietari del nome di dominio desiderato. Questo servizio costa circa $ 70 per dominio.

Suggerimento: il tuo nome di dominio è come gli utenti troveranno il tuo sito Web, quindi scegline uno relativo alla tua attività o ai tuoi servizi.

3. Scegli il provider perfetto per il tuo hosting

Ogni sito Web necessita di un host, un server in cui tutti i suoi dati sono archiviati per consentire al pubblico di accedere in qualsiasi momento. Avere un server di proprietà per un sito Web è una spesa troppo grande per la tua piccola impresa, quindi dovrai selezionare un hosting esterno.

A seconda del budget, puoi scegliere tra due percorsi diversi. Un hosting condiviso, l’opzione meno costosa, significa che condividerai un server con altri siti. L’hosting dedicato costa molto di più, ma significa che ottieni il tuo server privato e non dovrai competere con altri siti che potrebbero ridurre la tua velocità. Alcune piattaforme di web builder, come Squarespace e Wix, includono l’hosting web nei loro pacchetti mensili.

Queste sono alcune opzioni per i servizi di web hosting:

  • Siteground: ha ricevuto il premio per il miglior hosting WordPress anche per il 2021. Questo è uno spazio Web veloce e affidabile per l’Italia e per tutto il mondo.
  • A2 Hosting: A2 Hosting offre opzioni di hosting condivise e dedicate. I nuovi clienti possono acquisire un piano di hosting Lite, che è sufficiente per alcune piccole imprese, per un minimo di $ 3,91 al mese per il primo anno.
  • DreamHost: DreamHost offre tre piani di hosting su misura per i siti Web WordPress gestiti: DreamPress, DreamPress Plus e DreamPress Pro. I costi generalmente partono da $ 16,95 al mese.

Se stai cercando opzioni di hosting di siti Web gratuite, è importante ricordare che l’hosting di un sito Web non è affatto gratuito per la società di hosting. Pertanto, possono utilizzare altri metodi, come l’inserimento di banner pubblicitari sul tuo sito Web, per compensare l’hosting gratuito.

Quando si sceglie un host, considerare quanto bene l’host può rispondere alle domande sulla posizione e l’affidabilità del server, ha affermato Jim Cowie, ex capo scienziato della società di prestazioni Internet basata su cloud Dyn.

“È bello chiedersi: ‘Puoi mostrarmi quanto sei vicino ai principali mercati in cui si troveranno i miei clienti?'” Ha detto Cowie. “Qualsiasi buon fornitore di hosting dovrebbe avere gli strumenti per mostrarti i risultati e le misurazioni delle loro prestazioni.”

Man mano che la tua azienda cresce, potresti scoprire che devi eseguire l’aggiornamento a un altro host web o persino lavorare con più provider per gestire il traffico e le operazioni del tuo sito Web. Cowie ha consigliato di tenere d’occhio le prestazioni del tuo sito e l’esperienza che i tuoi clienti hanno utilizzando il tuo sito Web in modo da poter determinare le tue esigenze di hosting.

4. Costruisci le tue pagine

Un buon sito Web è più di una homepage statica. Ti consigliamo di creare più pagine dedicate a diversi aspetti della tua attività, come un catalogo dettagliato dei tuoi prodotti o servizi o una sezione blog per gli aggiornamenti dell’azienda. Per quanto riguarda il tuo sito Web generale, assicurati che ogni pagina supporti l’obiettivo principale del sito, abbia uno scopo chiaro e includa un invito all’azione (ad es., “impara di più”, “firma”, “contattaci” o “compra questo”).

Una pagina di contatto, come collegamento diretto dei tuoi clienti, è una delle sezioni più importanti di un sito Web, quindi includi quante più informazioni possibili (numero di telefono della tua azienda, indirizzo e-mail e posizione fisica, se ne hai uno). È anche una buona idea includere informazioni sul team fondatore o sullo staff in una pagina “circa” in modo che i clienti possano dare nomi e volti reali al tuo marchio.

Se la tua azienda non ha già un logo, assumi un graphic designer o crea tu stesso un logo da utilizzare sul tuo sito Web, biglietti da visita e profili di social media. Ciò aiuterà i tuoi clienti a identificare la tua azienda in modo rapido e semplice sul Web.

Justin Zalewski, direttore della progettazione dei prodotti presso la consulenza sull’innovazione Studio Science, ha offerto alcuni suggerimenti di base per aiutarti a creare pagine efficienti e ricche di contenuti per il tuo sito Web :

  • Sii chiaro su ciò che fa la tua azienda. Distilla ciò che la tua azienda fa in una dichiarazione chiara e concisa e conduci con quello. I visitatori dovrebbero essere in grado di capire cosa fai in pochi secondi dall’atterraggio sulla tua homepage. Alcune pagine ben scritte sono più efficaci di dozzine di quelle scritte male.
  • Effettuare inviti strategici all’azione. I pulsanti CTA tendono a funzionare meglio quando corrispondono alle informazioni sulla pagina. Ad esempio, un pulsante “compra ora” ha senso sulla pagina di un prodotto, ma un pulsante “contattaci per saperne di più” potrebbe essere più appropriato nella pagina “su di noi”. Allo stesso modo, una pagina che elenca le recensioni dei clienti potrebbe avere un pulsante che porta il lettore ai piani e ai prezzi disponibili.
  • Automatizza i miglioramenti della velocità. Imposta il maggior numero possibile di miglioramenti automatici della velocità. Se si utilizza un sistema di gestione dei contenuti (CMS), l’installazione dei plug-in giusti memorizzerà nella cache parti del sito in modo che i visitatori non debbano scaricare nulla più di una volta. Per gli utenti di WordPress, Zalewski ha raccomandato WP Super Cache o W3 Total Cache, che comprime i file e consente ai visitatori di navigare più rapidamente sul tuo sito. Alcuni degli aspetti più tecnici della memorizzazione nella cache e della compressione dei file potrebbero richiedere un partner per lo sviluppo web se non sei particolarmente esperto di tecnologia.
  • Evita le foto di scorta. Tacky stock photography è il modo più veloce per trasformare un ottimo sito in un sito mediocre. Se stai cercando foto da utilizzare sulla tua pagina, è meglio usare una foto del tuo team o ufficio reale.

Pheil ha aggiunto che le immagini di alta qualità dei prodotti aumentano le vendite, quindi investi in buone foto dei prodotti o servizi che vendi.

Suggerimento: crea pagine Web informative e coinvolgenti che offrono un’esperienza utente positiva. Posizionare strategicamente CTA per incoraggiare gli utenti a impegnarsi in comportamenti specifici.

5. Imposta il tuo sistema di pagamento (se applicabile)

Sebbene questo passaggio non si applichi a tutti i siti Web aziendali, le aziende che desiderano offrire ai clienti la possibilità di pagare online dovranno integrare i sistemi di pagamento elettronico con i loro siti Web. Il modo più semplice per farlo è attraverso il software di e-commerce o soluzioni di elaborazione delle carte di credito per piccole imprese.

Molti host web offrono un carrello interno o l’integrazione con i programmi di e-commerce. Fai qualche ricerca per assicurarti di ottenere una soluzione facile da lavorare e abbastanza flessibile da soddisfare le tue esigenze ora e in futuro.

Lo sapevi? Le aziende di e-commerce devono rendere disponibile l’elaborazione dei pagamenti sui loro siti, sia attraverso il loro software di e-commerce o un processore di terze parti.

6. Testa e pubblica il tuo sito web

Prima di annunciare che il tuo sito è in diretta sul Web, assicurati che funzioni su tutti i principali browser, come Internet Explorer, Microsoft Edge, Firefox, Safari e Chrome. Fai clic su ciascuna pagina e funzione su ogni browser per assicurarti che le immagini vengano visualizzate, i collegamenti siano corretti e il formato sia semplice. Ci vorrà del tempo, ma lo sforzo che fai ora ti farà risparmiare futuri reclami da parte di visitatori che non possono accedere a determinate funzionalità.

Inoltre, assicurati che il tuo sito Web venga visualizzato correttamente su dispositivi mobili come smartphone e tablet. Questo passaggio non deve essere trascurato, poiché Google e altri motori di ricerca sono migrati all’indicizzazione mobile-first, che dà la priorità alle prestazioni della versione mobile del tuo sito Web quando si tratta di classifiche dei motori di ricerca.

Un’altra caratteristica importante da incorporare fin dall’inizio è un programma di analisi. Impostandolo prima che il sito Web sia attivo, è possibile risolvere eventuali problemi e coordinare una configurazione corretta, ha affermato Shaoolian. Una volta che il sito Web è attivo, è possibile monitorare le prestazioni della pagina e determinare perché una determinata pagina ha esito positivo o negativo in base alle proprie analisi.

“Puoi vedere quale delle tue campagne di marketing mostra il maggior numero di conversioni ed esaminare qualsiasi metrica come città, browser, ecc. per far luce su come il tuo pubblico interagisce con il tuo sito “, ha detto Shaoolian. “Se il sito diventa attivo, ti perderai dati preziosi e non avrai modo di vedere quali elementi del tuo sito hanno successo o non hanno avuto successo fin dall’inizio.”

7. Commercializza il tuo sito Web sui social media

I social media come Facebook, Twitter, LinkedIn o Pinterest sono il modo migliore per aumentare la portata del tuo pubblico e avvisare i clienti di ciò che sta accadendo con la tua azienda. Ogni volta che aggiorni il tuo sito Web, pubblicalo sui tuoi social media, ma bilancialo con un impegno genuino e non promozionale.

Includi anche collegamenti ai tuoi social media sul tuo sito web. I luoghi più comuni per farlo sono il piè di pagina o la barra accessoria (il menu aggiuntivo in alto a destra che spesso contiene collegamenti di accesso o di contatto). Ulteriori informazioni sui social media per le imprese nella guida del nostro marketer.

8. Investi nell’ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO)

L’invio del tuo sito Web ai principali motori di ricerca aiuterà a indirizzare potenziali contatti alla tua pagina, così come l’implementazione di una forte strategia SEO in tutto il tuo sito. Shaoolian ha affermato che la definizione di tag di titolo, meta descrizioni e identificatori di risorse uniformi (URI) rilevanti per la tua azienda e aspetti del tuo settore possono aumentare le tue classifiche nei motori di ricerca per i prodotti o servizi che stai cercando di commercializzare.

“Costruire parole chiave pertinenti nei tuoi contenuti sin dalle prime fasi del tuo sito Web e avere una forte attenzione al SEO dal lancio del sito Web, ti aiuterà a generare traffico all’inizio”, ha detto.

Mentre costruisci il tuo sito Web aziendale, queste importanti tattiche SEO in loco possono aiutarti a migliorare la tua capacità di salire di livello. (Ci sono anche tattiche SEO fuori sede che puoi perseguire).

  • Scegli le parole chiave giuste. Seleziona le parole chiave pertinenti alla tua azienda e che i tuoi potenziali clienti stanno cercando online. Visita la nostra guida agli strumenti SEO per le piccole imprese per trovare una soluzione che possa aiutarti a identificare, analizzare e tracciare queste parole chiave.
  • Pubblica nuovi contenuti. Pubblicando regolarmente su un blog, aggiungendo al tuo sito Web e aggiornando i tuoi contenuti tutti segnalano ai motori di ricerca che il tuo sito è rilevante per le parole chiave scelte. Scegli argomenti rilevanti per la tua attività ed entusiasmanti per il tuo settore di posizionare te stesso e la tua attività come leader di pensiero nello spazio.
  • Posizionare collegamenti interni ed esterni. I collegamenti interni sono i collegamenti sulle pagine del tuo sito Web che portano ad altre pagine del tuo sito, mentre i collegamenti esterni sono i tuoi collegamenti ad altri siti Web popolari e ad alta autorità. Posiziona questi collegamenti strategicamente su tutto il tuo sito web. Assicurati che i collegamenti abbiano un senso, si adattino al contesto e forniscano valore al lettore; in caso contrario, il collegamento potrebbe contare contro di te.
  • Ottimizza le immagini. Comprimi le immagini in modo che non rallentino il tempo di caricamento del tuo sito. Adotta lo stesso approccio con i video, assicurandoti che eventuali clip si carichino rapidamente e non rallentino il modo in cui il tuo sito si sposta in generale. I metadati delle immagini, come tag e didascalie, sono anche un’opportunità per lavorare nelle tue parole chiave e dire ai motori di ricerca di cosa parlano le immagini.
  • Massimizza la velocità del tuo sito. Le pagine dovrebbero caricarsi il più rapidamente possibile; in pochi secondi è l’ideale. Puoi utilizzare i controllori di velocità del sito gratuiti come PageSpeed Insights di Google per vedere se il tuo sito funziona in modo ottimale.

9. Aggiorna il tuo sito

Avere un sito Internet è importante, quindi aggiorna frequentemente il tuo sito Web con post di blog su eventi del settore in corso, nuovi prodotti, offerte, guide e notizie dell’azienda per far tornare i visitatori sul sito.

È inoltre necessario controllare almeno mensilmente per garantire che il software e tutti i componenti aggiuntivi siano aggiornati. Se il tuo software non è aggiornato, rischia di essere violato, anche se la sicurezza dell’host del tuo sito Web è forte. Se non hai tempo per farlo da solo, delega l’attività a un dipendente fidato o a un gestore di siti Web indipendente.

L’avvio di un sito Web per la tua azienda è un investimento a basso costo che può aiutarti a stabilire credibilità e raggiungere una base di clienti più ampia di quanto tu possa mai fare attraverso le tecniche di marketing tradizionali. Se mantieni il tuo sito Web aggiornato con contenuti freschi e attuali e sei pronto ad affrontare problemi tecnici, non dovrai mai preoccuparti di “non esistere” per i tuoi clienti attuali e futuri.

Riassunto: tieni aggiornato il tuo sito con contenuti freschi e informazioni tempestive per assicurarti che rimanga professionale e attuale per il tuo pubblico.

Domande frequenti sul sito Web aziendale

Quanto costa un sito Web aziendale?

Il costo medio di un sito Web per piccole imprese varia da €2.000 a €10.000. Il motivo di una gamma così ampia ha a che fare con il tipo di attività coinvolta e la quantità di lavoro che il proprietario dell’azienda è disposto a fare. La differenza tra scattare le tue foto e assumere un fotografo può essere di qualche centinaio di dollari. Lo stesso si può dire per il copywriting professionale per contenuti web e così via.

Quanto tempo ci vuole per creare un sito Web aziendale?

La creazione di siti Web può variare da giorni a mesi, ma se stai cercando una media, possiamo rivolgerci a Siteground, un fornitore leader di host web per le piccole imprese, e affermano che il tipico processo di creazione di siti Web dura tra due e quattro mesi.

Cosa dovresti includere sul tuo sito web?

Ogni azienda dovrebbe includere informazioni pertinenti come chi sei, cosa fai e come puoi essere contattato? Il tuo sito dovrebbe includere anche i prodotti o servizi che vendi, insieme a un modo semplice per i clienti di effettuare acquisti online. Le aziende potrebbero voler includere dichiarazioni di missione, recensioni, testimonianze e un blog regolarmente aggiornato che fornisce preziose informazioni sull’azienda e sull’industria.

Continua a leggere

Contattaci per una consulenza personalizzata

Chiama ora! 333 42 17 944

Invia la Tua Richiesta